Terme di Caracalla Roma

- alberghi, hotel, bed & breakfast ed informazioni per il turismo.

Terme di Caracalla


Terme di Caracalla Roma

Le Terme di Caracalla o Antoniane di Roma, un complesso che abbracciava un'area quadrata di circa 330 metri di lato, furono realizzate fra il 212 ed il 217 d.C. per volontà dall'Imperatore Caracalla.

Dopo i restauri di Aureliano, il loro funzionamento fu interrotto solo dalle devastazioni dei Goti di Vitige, che ne distrussero il delicato ma perfetto sistema idraulico. L'impianto delle Terme di Caracalla, ricalca quello che era ormai stato standardizzato dagli architetti romani per edifici con tali funzioni: il grande edificio centrale, di circa 220 metri di lunghezza per 114 di larghezza era circondato da un ampio giardino ed un recinto esterno, frutto dell'opera di Eliogabalo ed Alessandro Severo, con ambienti di servizio ed esdre.
All'interno oltre agli immancabili ambienti del "frigidarium", occupato dalla piscina, di ben due "tepidaria" e del "calidarium", una sala circolare dal diametro approssimativo di 35 metri, si trovavano diverse palestre e sale absidiate. Le decorazioni degli ambienti erano affidate a marmi policromi, metalli preziosi, giochi d'acqua, pavimenti a mosaico ed una serie di sculture che poteva annoverare, l'Ercole di Glicone, il gruppo del Toro Farnese, e la Flora, oggi tutte facenti parte della collezione Farnese ospitata presso il museo nazionale di Napoli.
Per dare un'idea approssimativa delle dimensioni dell'opera e dell'importanza che essa doveva ricoprire per l'intera città di Roma, è sufficiente dire come le Terme di Caracalla potessero ospitare contemporaneamente oltre 1600 persone impegnate in attività fisiche presso lo stadio all'aperto, o semplicemente dedicate alla cura della persona nei bagni o alla lettura nelle biblioteche interne

Scegli online Alberghi ed Hotel a Roma
con il nostro sistema di prenotazione online.
È facile, sicuro e veloce!
Chi Siamo | Servizio Informazioni | Mappa del Sito | Privacy Policy