Vaticano - Castel Sant'Angelo Roma

- alberghi, hotel, bed & breakfast ed informazioni per il turismo.

Città del Vaticano - Castel Sant'Angelo


Vaticano - Castel Sant'Angelo Roma

La Città del Vaticano a Roma è uno stato autonomo diretto dal Pontefice e riconosciuto ufficialmente con i Patti Lateranensi del 1929 dalla Repubblica Italiana.

Lo Stato del Vaticanoo si colloca sulla riva destra del fiume Tevere, intorno alla Basilica di San Pietro, sui luoghi dell'antico "Ager Vaticanus", dove, nel primo periodo della Roma imperiale, fra i molti cristiani che subirono il martirio, sembra ci fosse anche lo stesso San Pietro.
Per ordine di Mussolini, intorno al 1936, l'assetto urbanistico del quartiere antistante il colonnato del Bernini fu radicalmente cambiato, e per far posto a Via della Conciliazione furono abbattuti parte degli antichi borghi. La strada, che ovviamente stravolge il significato del Colonnato ed il rapporto che l'opera aveva con il resto dell'Urbe, fu soprattutto segno tangibile della volontà di ricomporre definitivamente il dissidio fra lo Stato Italiano e la Chiesa unendo idealmente la Basilica del Vaticano con i palazzi del Quirinale e del Campidoglio al centro di Roma.
Oggi la Città del Vaticano è il più piccolo stato del mondo con i suoi circa 440.000 mq, ma mantiene i privilegi di uno stato indipendente quali avere proprie rappresentanze pubbliche, propri valori filatelici e numismatici ed organi ufficiali di stampa, come ad esempio la testata dell'Osservatore Romano.

Castel Sant'Angelo


A pochi metri da Via della Conciliazione si erge un monumento tra i più significativi della Capitale, ovvero Castel Sant'Angelo, fortezza storica più volte modificata in età medievale e rinascimentale. Sia la struttura originaria di Castel Sant'Angelo a Roma, sia l'antistante Ponte Elio, oggi noto con il nome di Ponte Sant'Angelo, vengono costruiti dall'architetto Demetriano fra il 117 ed il 138 d.C. come mausoleo per la famiglia dell'imperatore Adriano.
L'edificio a pianta quadrata di circa 90 metri di lato aveva un basamento alto 14 metri sul quale sorgeva un corpo cilindrico dal diametro approssimativo di 64 metri e dall'altezza di 21, con al vertice la statua dell'Imperatore (personificazione del dio Sole) nell'atto di condurre una quadriga.
Nel 271 d.C. tuttavia la struttura con l'aggiunta dei bastioni difensivi viene trasformata in avamposto delle mura aureliane sulla riva destra del Tevere.
Nel 1277 Castel Sant'Angelo diviene proprietà dello Stato della Chiesa che ne determina la completa trasformazione in fortezza-prigione e costruisce il collegamento ai Palazzi Vaticani attraverso il corridoio fortificato del "passetto".
Il nome di Castel Sant'Angelo deriverebbe da un'apparizione miracolosa durante la peste del 590 d.C.; secondo la tradizione, papa Gregorio Magno raccolto in processione avrebbe avuto la visione di un angelo che rinfoderava la spada ed avrebbe interpretato quel gesto come l'annuncio della fine della pestilenza nell'Urbe.
A memoria dell'evento, sul vertice della Mole Adriana, venne posta una statua in legno, in seguito sostituita da più versioni in marmo e da una in bronzo fusa nel 1527 per forgiare cannoni; la statua attuale, la sesta, si deve all'opera dell'artista Werschaffelt e risale al 1753.
L'interno dell'edificio, oggi visitabile grazie al relativo Museo Nazionale di Castel Sant'Angelo, è composto di cinque piani, ed ingloba oltre a numerosi ambienti di epoca romana anche diverse sale affrescate di progetto rinascimentale.

Scegli online Alberghi ed Hotel a Roma
con il nostro sistema di prenotazione online.
È facile, sicuro e veloce!
Approfondimenti
Chi Siamo | Servizio Informazioni | Mappa del Sito | Privacy Policy